Il segretario del Nuovo CDU, Mario Tassone su campagna elettorale: “Bisogna tener presenti le attese degli elettori”

“La campagna elettorale per le politiche si è avviata.  Dopo la presentazione delle liste si entrerà nel vivo. Mi auguro che saranno precisati i contenuti delle proposte tenendo ben presenti le attese degli elettori. E agli elettori sono demandate le scelte. Scelte non emotive, non a “simpatia”. C’è bisogno di riflessione e di saggezza da parte di tutti”. Queste le dichiarazioni del segretario nazionale del Nuovo CDU, Mario Tassone. “Quando le decisioni si “formano” al momento e con uno sguardo solo al presente, continua Tassone,  tutto si complica con risultati insoddisfacenti. Questo è avvenuto nel 1994 e nelle successive elezioni sull’onda del promesso rinnovamento, che non c’è stato e di una lotta alla corruzione che è aumentata ed è divenuta una patologia in strutture istituzionali senza che questo faccia scandalo. Un sistema nefasto che ha messo alle corde la politica e ha eroso le istituzioni. Certo si attendono decisioni riguardo la pressione fiscale, il lavoro, l’ambiente, la salute, la famiglia, la formazione, la giustizia. Ma questo “paniere” non può essere un gadget, un’offerta promozionale. È necessario ripristinare i controlli e operare una rivoluzione per cambiare l’apparato statale e degli enti che vivono con i soldi del contribuente, enclave di gestioni indisturbate e disinvolte, che operano in dispregio delle norme e del buon senso. Il cittadino vuole servizi efficienti. Non è più disposto a pagare i disservizi e le “ruberie”. Meno tasse in senso vero e non aggiramenti con aumenti dei costi e la inefficienza dei servizi che rendono falso il contenimento della pressione fiscale e sfiniscono le famiglie. Chi ha promesso di cambiare il “mondo” ha fallito. Anzi vi è stato un cambiamento ma in peggio. La soluzione è culturale. Le forze politiche si debbono confrontare con visioni che escano dagli stereotipi di uno schematismo flaccido. I cattolici presenti in questa competizione elettorale, con lo scudo-crociato, intendono riproporre questioni accantonate nel passato. Le questioni riguardano il cittadino lasciato senza tutele, soffocato dalla proliferazione degli apparati che hanno garantito rendite e ricchezze ai pochi e hanno reso più povero moralmente ed economicamente il nostro Paese. Recuperare i forti e veri ancoraggi ideali, conclude il segretario del Nuoco CDU, per riprendere un percorso, a suo tempo interrotto dalla resa, dalla viltà e dalla abiura di chi era investito da responsabilità politiche e istituzionali, è il vero grande impegno per uscire dalle incertezze e porre fine alle troppe farse vissute in questi anni!”

WhatsApp Image 2017 12 18 At 09.58.29

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *